umani

E’ diventato un po’ come una droga. Quando sono troppo stanca, quando mi accorgo che il mio mondo è diventato troppo piccolo perfino per il piccolo spazio che è rimasto libero sul mio tavolo, tra le porcherie che ci sono accumulate nell’ultimo mese, quando voglio cambiare aria, ma non posso: mi fermo un attimo e leggo le loro storie.

hny

Non sono tutte eccezionali, anzi il bello è che sono tutte normali. Penso che abbiamo un gran bisogno di umanità, e ci dimentichiamo spesso che ce n’è tanta in giro. Poi, certo, ci sono anche gli stronzi, eh.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

16 risposte a umani

  1. accidental witness: e quanto è sottile il filo che separa il diventare “unexpected activist” dal rimanere “incidental accomplice”.

  2. acquaforte ha detto:

    Questo liberismo esasperato ha seminato anche i paesi più ricchi di iniquità mostruose, e le diseguaglianze sono diventate sempre più violente, con I ricchi sempre più ricchi e gli altri sempre più poveri. Non credo che sarà l’ideologia a salvare i nostri figli (gli esperimenti passati sono stati catastrofici ) . Dovremo pensare ad un altro modo di produrre e di consumare, ad un altro modo di vivere e condividere. Se non per noi, per i nostri figli sarà un imperativo per sopravvivere.
    L’esempio che hai portato mostra che la speranza non è morta. Sono i nostri comportamenti che fanno la differenza.

    • ellegio ha detto:

      Non so se adesso è peggio, o è solo che ce l’abbiamo vicino (però, se dietro il modello di produrre e consumare non c’è un po’ di ideologia non vedo molte possibilità concrete di incidere in qualche modo – il che non vuol essere un invito per tutti e per ciascuno a non fare nulla).

  3. wolkerina ha detto:

    Io ho iniziato a seguirlo su Twitter dopo una segnalazione, sono andata a curiosare e sono rimasta incantata/incastrata.

  4. roceresale ha detto:

    Le leggo spesso anche io.

  5. patriziavioli ha detto:

    Grazie della segnalazione, la seguirò anch’io.
    Ed è vero a volte tendiamo a vedere solo il lato più marrone della vita 😦

  6. 'povna ha detto:

    Grazie molte per la segnalazione, che non conoscevo. Oltre a essermi piaciuto, non nascondo un sorriso per il “peanut butter”, che è so American… 🙂 e poi di nuovo 🙂

  7. lanoisette ha detto:

    Sì, sono belle, le seguo anch’io.

  8. lucia ha detto:

    Grazie per la segnalazione!

I commenti sono chiusi.