cita un libro 9, #ioleggoperché

1204

(ioleggoperché)

Il tema di questa domenica è il senso di colpa, di cui dovrei imparare a fare decisamente a meno. Non sono neanche andata a correre, è dalle sette di stamattina che sto incollata alla sedia a lavorare – e i sensi di colpa nei confronti dei figli, della corsa, delle montagne che non scalerò aumentano vertiginosamente.
Le montagne, almeno, spero di trovarle ancora lì quando mi deciderò ad alzarmi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

16 risposte a cita un libro 9, #ioleggoperché

  1. 'povna ha detto:

    Lasciamo stare i sensi di colpa vari, che capisco, e parliamo della citazione: inetto, modernismo, romanzo saggio, quel caposaldo che è Musil (ma Musil è un autore mezzo scientifico, ovviamente): direi che tutto si tiene! 🙂

  2. roceresale ha detto:

    Eccone un’altra, se vuoi. Per fortuna le montagne, sì, ci stanno. Fossero anche solo quelle dei panni da stirare, ma ci sono! 😉

  3. tuttotace ha detto:

    Questa di Musil era la mia prima scelta, ma prima mi sto leggendo tutte le vostre citazioni visto che arrivo sempre tardissimo (quando arrivo … e già per questo ho sensi di colpa, figurati un po’!), passo a Pirandello, secondo in classifica, vediamo se qualcuno l’ha già citato … Ovviamente: grande citazione!

  4. iomemestessa ha detto:

    Grandissima citazione.

  5. Aliceland ha detto:

    Beh, veramente pas mal come citazione!!
    🙂

  6. più che il senso di colpa, per certe cose (tipo le montagne) poté il rimpianto… (ma la cosa bella è che le montagne sono pazienti, sanno aspettare)

  7. pensierini ha detto:

    Mamma mia, che frase triste. 😦 Io, alla mia veneranda 🙂 età e con l’aiuto fondamentale di mio marito, ho finalmente superato l’ossessione di fare tutto, subito e al meglio, perciò ho molti meno sensi di colpa che in passato. Coraggio, ce la puoi fare anche tu. 🙂

  8. wolkerina ha detto:

    Citazione perfettamente in tema, davvero triste come dice pensierini.
    (e concordo con ‘povna: stirare poco, stirare nulla ;))

  9. ildiariodimurasaki ha detto:

    Le montagne hanno questo di buono: aspettano con pazienza e non scappano.
    Anche le pile di roba da stirare, purtroppo; e, ancor più purtroppo, non sempre basta non stirare… 😦

  10. patriziavioli ha detto:

    Bellissima citazione e non dovresti sentirti mai in colpa! (altrimenti fai il gioco del nemico)
    A me piace stirare 🙂

  11. Pingback: #Citaunlibro: fine dell’ottava sessione | Good Intentions

I commenti sono chiusi.