3.

ioleggo3(ioleggoperché)

Io esco, lui entra. Sulla porta, si intrecciano saluti, raccomandazioni ai virgulti, battute.

Io ai giovani:
– Allora, cercate quel materiale, fatemi sapere quanto costa così lo compriamo, ci dividiamo la spesa.
Lui ai giovani:
– Dai, cancellate quegli orrori dalla lavagna.
Io a lui, contemplando la mia opera(*):
– Quali orrori? Vedo solo meraviglie. Se vuoi la spiego anche a te.
– Dai, su. In fondo gli ho fatto fare il tema sulla bellezza della matematica, no?
– E perché non me l’hai fatto leggere?
– Già, perché?
– Uhm, mi sta venendo un’idea…

(*) Sì, vabbè, abbiamo la LIM. E la usiamo. Ma se ti chiedono prof, la dimostrazione che il campo gravitazionale è conservativo non ce la fa? e sono in terza, e ti hanno appena chiesto com’è quella cosa che le masse curvano lo spazio, bè, io la dimostrazione la faccio sulla lavagna d’ardesia. Viene molto più bella. Poi si fotografa col cellulare e si archivia, ma nel frattempo l’occhio vuole la sua parte.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a 3.

  1. pensierini ha detto:

    Wow, che bella terza! 🙂

  2. 'povna ha detto:

    Anche io faccio così per certe spiegazioni di storia, specie coi Merry Men, che gradiscono di più. Anche se, causa allergia, spesso poi devono intervenire loro a scrivere al posto mio alla lavagna, che a me si spaccano le mani dopo un’ora scarsa, si aprono proprio le ferite da gesso. Ma l’uso integrato di tutte le lavagne e di tutte le tecniche è bello, e si potenzia reciprocamente, io trovo.

  3. ellegio ha detto:

    Ecco, le mani spaccate sono una vera sofferenza…

  4. 'povna ha detto:

    ps. e OT ( o forse totalmente in topic): mi hai dato un’idea, con la citazione sul post del blog. Non posso farlo tutti i giorni perché sono troppo narrativa in questo periodo, mi starebbe stretto, ma mi sa che ci costruisco una cosa rituale. Grazie! 🙂

  5. ellegio ha detto:

    Questa citazione, o la citazione in generale?

    • 'povna ha detto:

      No, no, il modus della citazione generale. Pensavo di inaugurare un giorno, a domenica, in cui i blog che aderiscono pubblicano fino al 23 aprile una citazione. Mo ‘ guardo Sanremo ( 😉 ), poi ci penso e partorisco.

  6. ildiariodimurasaki ha detto:

    Ma la risposta è 5000, vero?
    (giuro che stavolta mi ha mangiato il commento DOPO averlo pubblicato)

  7. ellegio ha detto:

    5050. Il problema è lo stesso che avrebbe risolto Gauss da piccolo quando, poiché a scuola si annoiava, il maestro gli diede da contare tutti i numeri da 1 a 100 🙂

  8. Ornella Antoniutti ha detto:

    Ricordavo l’episodio di Gauss, e l’esistenza della famosa formula, ma il calcolo non sono riuscita a farlo !!!

    • ellegio ha detto:

      Si sommano le lumache sul primo e sull’ultimo gradino, e sono 101, poi sul secondo e sul penultimo (sempre 101), e così via. Sono 50 coppie di gradini. Generalizzando, si ottiene la formula 🙂

I commenti sono chiusi.