non è grave

“Non è grave”, pare abbia detto il ministro Giannini a chi le faceva notare che alle 8:31 le tracce d’esame erano già in rete.

Bella foto su twitter, e vai così.

bunker

Bah.

Alle 9.00, comunque, le testate on line, tra lo scandalizzato, il rassegnato, e l’orgoglioso per l’assolto dovere di cronaca,  pubblicavano tracce e commenti, per tutti gli studenti rimasti incautamente ancora in possesso del cellulare che si fossero perse le prime indiscrezioni.

Nella grande scuola le tracce sono state consegnate materialmente ai virgulti alle 9:15. Il tempo necessario per far entrare a scuola e sistemare in posizione anti-copio circa duecento giovani in pena, sequestrare cellulari, zaini e qualche panino ben nascosto, mandarli a fare la pipì, consegnare alle sei commissioni le tracce attraverso la connessione sicura, aprirle con la password segreta (anche questa, era in rete prima che il mio presidente di commissione avesse il tempo di leggerla), fotocopiare le tracce con i famosi mezzi a disposizione della scuola (devo proprio sottolineare che la fotocopiatrice del nostro piano non è sopravvissuta alle prime venti fotocopie?) e distribuirle. Insomma, noi ci abbiamo provato.

bunker2

 

(Ecco, evitiamo di diffondere bufale in rete. Diffondiamo solo roba sicura.)

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

12 risposte a non è grave

  1. ogginientedinuovo ha detto:

    Senti, la cosa importante che ogni Ministro della Repubblica abbia i suoi 5 minuti di celebrità su Twitter… o Facebook… o altrove in rete. Così poi si quietano per un po’ e gli altri possono lavorare. Come Alfano col caso Gambirasio…
    Scommetto che i twit li fanno scrivere alla segretaria 🙂

  2. patriziavioli ha detto:

    Quoto compleatamente Ogginiente… e farò leggere il tuo post a mia figlia!

  3. pensierini ha detto:

    Anche da noi hanno iniziato a leggere le tracce alle 9. E mi dici che alle 8:31 erano in Rete. E domani? Non oso pensare…

    • ellegio ha detto:

      Incrociamo le dita! Che non succeda come quella volta che trovai la stampata della soluzione (sbagliata!) del compito appallottolata davanti alla porta del bagno…

  4. musicamauro ha detto:

    a proposito di bufale …, va detto che “il Paese era molto giovane” (come i suoi ministri d’altro canto, pare sia una qualità) e le prof a cavallo la sua difesa …
    Invece mi dicono che c’era Quasimodo, pazienza

  5. LaProfe ha detto:

    Sì, è vero. Io le ho viste (le tracce), poco dopo le otto e mezza, tramite una rivista sociale che ho sul cellulare. Ma ero convinta che ai ragazzi fossero già state date…

  6. lanoisette ha detto:

    chapeau per il witz finale.

I commenti sono chiusi.