potenze di due

Ho lavorato tutta la domenica e sono andata a dormire alle 2, ma poi quando uno va a letto così tardi è dura addormentarsi, e l’ultima volta che ho guardato la sveglia erano quasi le 3. Alle 6 mi si sono aperti gli occhi di nuovo, dannazione, ho smaltito un altro po’ di lavoro per le 9, ore in cui – dopo una breve lite con lo scaldabagno ed una telefonata concitata col marito
Non esce l’acqua calda!!!!
– Hai controllato l’interrutto…
– A me?!? Tu dici
a me che devo controllare l’interruttore?!?!
ora in cui, dicevo, mi sono scollata dalla sedia, fatta la doccia, arrivata a scuola, pregato la signora del secondo piano di farmi le fotocopie, fatto un altro compito, due ore da cane da guardia, ricreazione a giocare col doodle di Google (il cubo sulla LIM, vuoi mettere?) un’ora di lezione coi medi, una coi semiminimi – con lettura del libretto rosso facendo con le voci –
un pacchetto di cracker, un caffè, una riunione (prima del Progetto Mega per l’anno prossimo
ah, ma allora non è mica come si diceva nella lettera di presentazione…
– in che senso?
– nel senso che non è vero che dobbiamo progettare noi, non è vero che gli insegnanti diventano protagonisti, vogliono solo che facciamo il lavoro sporco…
– così pare.
– e pure gratis!
– ovvio
– e per quale motivo dovrebbe piacerci essere caricati di altro lavoro gratis?
– …
– …
)
fine della riunione, sali in motorino, attraversa la città, vai al corso di formazione,
finisce il corso
riattraversa la città, sono le 7:30 ce l’avranno ancora il pane?
fai un po’ di spesa
arriva a casa
carica la lavatrice
prepara
la
cena
C’è nessuno che vuole tagliare i pomodoooori?
– Io, mamma! Io li taglio benissimo! Ho una tecnica, guarda, così a metà – poi li rimetto vicini e di nuovo taglio in due, poi li rimetto vicini e li taglio in due…
– Ah, ma che bravo. Un mezzo, e poi un quarto, e poi un ottavo…

Alle 20:40 torna il marito.
Oh, ma non fai altro che giocare a quel gioco!
– Coooosa?

 

Ma dev’essere solo invidia, la sua.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a potenze di due

  1. LaVostraProf ha detto:

    Be’, anch’io ho subito pensato a quello 😉
    (lui non ha ancora vinto, eh?)

  2. ellegio ha detto:

    🙂 🙂 🙂

  3. patriziavioli ha detto:

    Sì, forse giochi troppo 🙂

I commenti sono chiusi.