submit

Una delle cose belle del Grande Capo è che la sua porta è (quasi) sempre aperta. Avendo fatto anticamera per anni, sedendomi su sedie molto più scomode , è una cosa che apprezzo assai. Quindi oggi, constatato che la mamma di Bella stava uozzappando per suo conto, mi sono infilata nel santuario.

– Mi dica, professoressa.

– Ehm. Due cose.

– …

– Be’, la prima è che avrei dovuto scrivere la relazione sul viaggio, ma mi sono completamente dimenticata. Midispiacemoltorimedieròalpiùpresto.

– Va bene, va bene.

– La seconda è che, ecco, be’, negli ultimi mesi ho riunito il GruppoCarbonaro, nove anime scelte più una, e alla fine abbiamo inviato il progetto. E’ venuto carino. Pensavo di pubblicare tutto sul sito della scuola. Ci sono alcuni di questi ragazzi, sa, che hanno lavorato davvero tanto.

– Età?

– Qualcuno di quinta, altri di terza ma anche seconda.

Il Grande Capo ride.

 

(Tanto, quando di tratterà di dividere il FIS, i Carbonari saranno ormai dimenticati)

 

La mamma di Bella nel frattempo ha finito di uozzappare, e posso impiegare il resto della mia ora di buco (non pagata) per parlare con lei. Così non deve tornare apposta domani.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.