fichi secchi

I miei RSU sono mobilitati in una simpatica crociata contro il ricevimento dei genitori in orario antimeridiano nel mese di marzo, mese in cui abbiamo le consegne dei pagellini e i ricevimenti dovrebbero essere, secondo il contratto d’istituto, sospesi. Finora noi abbiamo sospeso i ricevimenti dei genitori la mattina esclusivamente in coincidenza con gli scrutini, per il resto si riceve sempre (tutte le settimane di tutto l’anno, mica come fanno nelle scuole dei miei figli, solo una settimana al mese e dietro appuntamento). Certo, una battaglia che ci faccia risparmiare ben quattro ore di lavoro al mese, ore nelle quali comunque siamo a scuola lo stesso, ha il suo perché.

Comunque, negli ultimi tre giorni sono stata ininterrottamente in servizio, per sessanta ore consecutive. Vabbe’, ne ho dormite, in due notti, più o meno una decina, con varie e interessanti interruzioni per tirare fuori tizio dal letto di caio, però sempre tante sono. Da sola con ventuno minorenni, e un disabile, giorno e notte. E pure senza diaria.

Non so perché, ma certe battaglie mi lasciano un po’ freddina.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a fichi secchi

  1. ildiariodimurasaki ha detto:

    E’ perché manchi di spirito sindacale, mia cara, e non sai riconoscere le vere mete da raggiungere, quelle per cui conviene pestare i piedi sul serio 🙂
    (che poi io mi metto nei panni del genitore: con quel sistema barbaro di qualche volta, ogni tanto, nelle settimane di luna crescente, nei mesi con la R, nei lunedì delle settimane dispari, avrei fatto una confusione orrenda – probabilmente la farei anche come insegnante – finendo regolarmente per venire il giorno sbagliato)

    • ellegio ha detto:

      Te la presenterei volentieri, la signora RSU 🙂
      E come genitore confermo la barbarie del sistema, e mi infilo dolente nel novero di quelli che alla fine non si fanno vedere, perché sbagliano sempre giorno, ora e prof.

  2. lanoisette ha detto:

    la diaria. è una barzelletta, vero?

  3. bianconerogrigio ha detto:

    Certo che nella vostra scuola siete avanti. Togliere Tizio dal letto di Caio … 🙂 🙂

I commenti sono chiusi.