tenera è la notte

Dammi un appuntamento, e puoi star sicuro che sarò lì spaccando il secondo.

Vero. Ma sarò uscita di casa con le scarpe slacciate, afferrando di corsa la borsa – vuota, perché non avrò fatto in tempo a controllare nulla, con i capelli ancora umidicci e il letto disfatto, cercando di ricordare disperatamente se qualcuno va a riprendere quello piccolo a scuola, e cosa c’è nel frigo per cena.

Per tutto il resto, niente da fare. Ultimo minuto tutta la vita.

Prendi questo marzo: ho un numero imprecisato di esami da fare per la fine del mese (odio, la fine del mese! ed è già il 3) eppure quando mi hanno chiesto se iscrivevo la nave dei folli al SuperConcorso ho detto subito Ma certo, eccomi qui! Stessa scadenza, ovviamente.

E quando ho cominciato a sentire gocce di sudore freddo lungo la schiena, ho pensato bene che fosse arrivato il momento di onorare il mio impegno e accompagnare la mia classe del cuore al Castello Magico. Tra pochi giorni.

Nel frattempo, le pile di carte da correggere crescono sulla mia scrivania. Per domattina, ne devo smaltire almeno un pacco.

ZC0303

 

 

Dev’essere il gusto acido della notte che incombe.

(Ma che diavolo sto a fare, ancora qui?)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a tenera è la notte

  1. ilcomizietto ha detto:

    Ecco, se c’è una cosa che ho imparato a 43 anni è che se uno fa una cosa c’è sempre un perché. Le premesse magari – quasi mai – sono illogiche e irrazionali, ma tutto quello che segue dopo no, per nulla. Spesso vediamo solo la parte finale di quello che facciamo e tutto il percorso, quello che parte dall’inizio, scorre invisibile sotto traccia. C’è sempre un punto di partenza.

  2. fughetta ha detto:

    oddio, ho appena letto un post su me stessa! Niente Castello Magico. Ma tutto il resto torna eccome! Articoli da controllare, curricula da correggere, domande da spedire… se non sono last minute non sono io. Mai perso un treno, però! Quando arrivo in aeroporto troppo presto mi lambicco su cosa posso aver dimenticato di fare a casa… ‘gna fò!

  3. anonimosq ha detto:

    “Se non ci fosse l’ultimo minuto, metà del mondo non ci sarebbe” (cit.)

    Anonimo SQ

  4. pensierini ha detto:

    Buona correzione e buono tutto il resto. Come ti capisco.

I commenti sono chiusi.