Cose che oggi sono come ieri

Funziona ancora tutto, è venuta la sera e poi ancora la mattina, e la terra continua a girare.
Oggi ho trovato auguri in ritardo sulla lavagna, ieri invece sono venute giù le mura per i cori da stadio – tanti auguri tanti auguri – colpa di un incauto commento un po’ seccato alla lettura di una circolare, qualche settimana fa. Sulla cattedra un banchetto improvvisato: le merendine più buone del distributore schierate in bella mostra, davvero un’offerta preziosa (quando è stato chiaro che non le avrei mangiate, sono sparite dentro pance voraci in frazioni di nanosecondo).

Ho ancora due gambe, due braccia e una testa piena di cose da fare. Ho ricevuto orecchini fatti a mano, confezioni di tè di tutti i colori, figli gentili per un frammento di sera, un coso nuovo – il mio primo. Una mattonella decorata, una figlia (forse) al suo primo appuntamento.
Non voglio dire che invecchiare è facile, quando davvero senti che la sincronizzazione tra dentro e fuori non è automatica e la lista di quello che non puoi più fare diventa più lunga di quella delle cose fatte … be’, ecco. Un po’ di panico.
Ma, non so come dire. Ho avuto molte cose belle quando era il momento giusto, la bellezza dei vent’anni, l’uomo della mia vita, un sacco di viaggi, la fisica, i figli, un lavoro che non stanca mai. Ne posso lasciare qualcuna, posso farcela.

Mica tutte.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Cose che oggi sono come ieri

  1. bianconerogrigio ha detto:

    Avrai ancora cose belle, diverse, ma belle. La sincronizzazione invece continua a rimanere un problema sempre più complesso al passare del tempo. Certo che il primo appuntamento della grande non aiuta … 🙂

  2. lanoisette ha detto:

    beh, allora molti, molti auguri!

  3. Simona ha detto:

    Tantissimi auguri:-)))
    I ragazzini quando vogliono sono fantastici

  4. pensierini ha detto:

    Mavalà che sei ancora una ragazza, puoi fare ancora *tutto* quello che vuoi! 🙂 Ri-tanti auguri!

  5. patriziavioli ha detto:

    Meriti tutto mia cara!
    E non ci sono tante prof a cui si “distendono” le merendine 🙂

I commenti sono chiusi.