E le viti, quelle medie?

Una volta c’erano lui&lei, in procinto di partire per un gran viaggio in Africa. Uno di  quelli da un sacco di soldi, con i safari e tutto – come quelli che fa la mia alunna Ally, perché la sua mamma è una che alle vacanze ci tiene (che fai lei, prof? Io quest’anno Maldive col babbo e in India con la mamma, però prima qualche giorno a Londra – appunto). Insomma, lui&lei, il viaggio in Africa, una sera si chiacchierava e lui, mi ricordo, disse

Bella prova. Ci vuole coraggio.

E io pensavo, boh, avrà paura del leone? Ma no, dai…

Bella prova per una coppia, intendevo. Se due riescono a uscirne indenni, possono essere certi che la coppia è solida davvero.

Ah. Doppio boh. E io che pensavo che le prove fossero gli incidenti, le malattie. O anche condividere lo stesso bicchiere per gli spazzolini, le cose  brutte di lavoro. Però, cioè, la vacanza è vacanza.

E invece, è vero. Le prove vengono fuori quando non te le aspetti. Tipo quando uno ti dice

Guarda,  approfitto del fatto che sono già due settimane che siano ospiti di tua madre e faccio quella piccola traccia in corridoio.

casa3

Solo un po’ di polvere.

casa2

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

8 risposte a E le viti, quelle medie?

  1. LaProfe ha detto:

    Però che bella quella porta gialla
    😉

  2. musicamauro ha detto:

    s’, bella porta. Ma forse lui non ha torto se si riferisce alla Breve vita felice di Francis Macomber 😉

    • ellegio ha detto:

      Chissà 🙂 Lui&lei sono diventati una coppia così, il casale in campagna, il lavoro precisetto, forse perfino il Berlsuca, ma le vacanze rigorosamente alternative. Però stanno ancora insieme, a quanto mi risulta. Magari è solo mancata l’occasione 🙂

  3. lanoisette ha detto:

    noi abbiamo all’attivo un viaggio in Africa e tre risistemazioni di appartamenti/traslochi.
    siamo a prova di bomba.

I commenti sono chiusi.