Conversazioni quasi serali con figlia gialla

Tornavamo verso casa portando i pacchi della spesa.
– E se da grande vorrò fare una cosa così stupida come mettermi i tacchi?!?
– Boh. Te li metterei, credo.
– Perché verso i dodici anni ti succede qualcosa.
– Ah, sì, quello è sicuro.
– Mamma, dimmi, qual è la cosa più stupida che hai fatto tra i dodici e i vent’anni?
– Cough cough. Senti, GG, veramen…
– Lo so, lo so. La cosa più stupida che hai fatto è stata fumare!
– Ecco, sì, diciamo di sì.
– Io credo che possa succedere di tutto. Dopo i dodici anni magari mi ritrovo un altro cervello, e può essere che mi piaccia qualunque cosa.

GG. Tesoro. Abbiamo ancora un po’ di tempo. Ma finché sarà qualche sigaretta o un paio di scarpe coi tacchi, ci possiamo anche stare, credimi. 
Poi, magari, quando di anni ne avrai ventuno, ti racconterò quali sono le cose davvero stupide che ho fatto tra i dodici e i vent’anni. 
O forse no.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

19 risposte a Conversazioni quasi serali con figlia gialla

  1. 'povna ha detto:

    Noi ne abbiamo più di 21, eh, possiamo anche votare al Senato, dunque… 😉

  2. ildiariodimurasaki ha detto:

    …io veramente di cose stupide ne ho fatte anche prima dei dodici anni, e non parliamo di dopo i ventuno…

    • ellegio ha detto:

      Prima dei dodici non ricordo, per fortuna. Dopo i ventuno…eh. Dopo i ventuno…Ma credo di aver dato il meglio in quella fascia lì, comunque.

  3. vnnvvvn ha detto:

    Io le ho fatte tra i 16 e i 30, devo preoccuparmi?

  4. Anonimo SQ ha detto:

    Io ne ho fatte talmente tante, e continuo a farne talvolta, che spesso vorrei scomparire senza lasciare traccia. Ma anche questo sarebbe stupido.
    Che tra i tuoi amici fisici del Gran Sasso ce l’hanno un mucchietto di antimateria da prestarmi ?

    Anonimo SQ

    • ellegio ha detto:

      Dopo una gran stupidaggine, forse sarebbe meglio un’uscita di scena più sobria, che dici? 😉

      • anonimo SQ ha detto:

        Insomma, neanche uscire di scena col botto finale !!!
        Vabbè, niente antimateria, neanche stavolta…

        Anonimo SQ

        PS di solito racconto agli studenti le cazzate fatte in laboratorio: magari ridono, e (spero) imparano a non combinar guai e/o farsi male. In genere, legando un’emozione ad un insegnamento lo si imprime meglio ( il Gran Maestro Tsu docet).

  5. LaVostraProf ha detto:

    Cose stupide? Io, mai ;-P

  6. lanoisette ha detto:

    mettersi i tacchi non è più stupido che farsi venire la tallonite a furia di ballerine e sneakers.

    P.S.: se figlia gialla vuole,lezioni di cose stupide, qui siamo in tre: io, il Benza e Cane 🙂

    • ellegio ha detto:

      Mai avuto tacchi e mai avuto talloniti. La tallonite magari può venire se passi dai tacchi alle scarpe basse. Se porti scarpe basse tutta la vita non credo 🙂 (Cioè, che io sappia gli uomini non ne soffrono…)

      Pure Cane?!? Dai, una cosa stupida fatta da cane…? 🙂

  7. bianconerogrigio ha detto:

    Cose stupide? Mai fatte. Oddio, mi sta crescendo il naso … 🙂

  8. ecco. va ancora meglio a me che mi chiede solo quale sia la canzone da salvare. forse perchè le cazzate, conoscendomi attraverso i racconti di quei simpatici dei miei amici di sempre, sa che non è il caso che me le chieda…

  9. pensierini ha detto:

    E chi se le ricorda? Magari sono ancora convinta che non lo siano!

I commenti sono chiusi.