Tutto bene

L’anno scorso (eh già, è passato quasi un anno), quando il GrandeCapo mi aveva fatto chiamare per chiedere se l’incarico lo volevo (solo lei può, per piacere!), aveva sottolineato
Sono due lire. Magari ci si compra un paio di calze.
Un paio di calze?!?!? Donne, ma con che razza di roba vi vestite? Quanto diavolo costano le calze?
Calze? Magari mi ci compro un computer nuovo.
– Oh, be’, contenta lei…

Poi, sfumata l’ipotesi del viaggio col maritino, che quest’anno aveva le ferie a luglio ma quando stavamo quasi per ha ricevuto una LetteraSchifosa e quindi niente viaggio, avevo pensato che in fondo quei soldi delle calze, insieme a quelli degli esami, li potevo usare per portare i bambini a Venezia.
Peccato che quei soldi ancora non li abbia visti. E neanche quelli degli esami, a dirla tutta.
Ma ormai, grazie anche agli utili consigli della ‘povna, avevo prenotato.
Niente, con quello che guadagno manco i figli in vacanza ci posso portare.

Comunque, alla fine siamo andati e anche tornati.
Ieri sera prima di crollare ho confessato al maritino
Mi sono sentita un eroe
Sì, ogni tanto. Li ho riportati interi, non ne ho perso nessuno, nessuno mi è caduto in un canale, nessuno si è buttato giù dal vaporetto, non se n’è sciolto per terra sotto il sole bollente.

Da lontano sembravano anche carini.

(Eddai, prestami la macchinetta. Faccio solo una foto.
No.
Maaaaaammmma, non me la vuole dare.
Dai, GG, una sola.
No.
L’avevi promesso.
No.
GG.
Solo in mano mia.)

Hanno fatto un sacco di foto.

Hanno marciato dall’alba al tramonto facendo un solo GrossoCapriccio al giorno (uno a testa). Hanno contato tutte le mutande stese ad asciugare e usato le cacche di cane come segnali stradali.

Poi è arrivata una telefonata.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Tutto bene

  1. pensierini ha detto:

    Eh, abbiamo capito tutti, che razza di telefonata è stata…

  2. 'povna ha detto:

    Stavo per scrivere che ero contenta del tutto bene. E che speravo che tu avessi trovato il rifugio nella coda del pesce accogliente come per noi. Ma quella telefonata finale mi impensierisce – dunque ti abbraccio, che non si sbaglia mai.

  3. ildiariodimurasaki ha detto:

    Senti, il passato ha questo di buono: che quel che è stato bello e piacevole resta tale alla faccia di quel che viene dopo. Vi siete fatti un bel viaggio a Venezia e non vi siete sciolti per strada, che è una bella cosa. E il resto, un po’ per volta, lo affronterai.
    Ti abbraccio 🙂

  4. Anonimo SQ ha detto:

    Non è proprio un anno buono per te, LGO.
    Coraggio! Un abbraccio,

    Anonimo SQ

  5. ellegio ha detto:

    Pens, scusami tu. Evidentemente non si capiva.

  6. Amedar ha detto:

    magnificent points altogether, you just gained a new reader. What may you suggest about your put up that you simply made some days in the past? Any sure?

  7. laGattaGennara ha detto:

    io arrivo sempre un po’ tardi, quando arrivo capisco la metà ma un abbraccio se ti serve e qualcosa di più, mi ci metto anch’io, se vuoi

  8. my ha detto:

    anch’io ti seguo sempre ma non ho capito niente (già da parecchi post fa). Quindi ti abbraccio assai sulla fiducia. E non so nemmeno come si chiama ……. la pwd…. e pensare che l’argomento mi sta a cuorissimo! Forza LGO!!!!

I commenti sono chiusi.