dai tombini esce sempre qualcosa

Quando mia madre parte, mi consegna foglietti di istruzioni. Roba a cui in effetti dovrei stare più attenta – le istruzioni, non i foglietti: quelli li conservo. Li ripesco dalle viscere di qualche mucchio di carte anni dopo, quando le serate si allungano e guardo quello che ho combinato durante l’anno e mi metto le mani nei capelli (come farò a rimettere a posto tutto ‘sto casino???)

 

 

Cara Ellegio,

sono un po’ nervosetta per il vaggio. E se finissi in un universo parallelo a causa di un cunicolo di tarlo nella schiuma quantica? in tal caso, in attesa che io rispunti magari da un tombino a Timbuctù, apri il cassetto piccolo della scrivania dello studio…

A presto e … occhio ai tombini, potrebbe arrivarti un messaggio tramite un topo del ‘400!

baci, mamma.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a dai tombini esce sempre qualcosa

  1. 'povna ha detto:

    Attenta, ché quando penso ai tombini io penso sempre a It! 😉

  2. vnnvvvn ha detto:

    Tua madre fa un mix di It e non ci resta che piangere 😛

  3. melchisedec ha detto:

    Trovo lo scritto splendidamente letterario soprattutto per l’ironia. Brava!

  4. hottanta... ha detto:

    Che bellezza! E pure la caccia al tesoro!

  5. Castagna ha detto:

    La SCHIUMA QUANTICA mi inquieta non poco. Io che ho paura di tutto, non sapendo che esistesse almeno su quella ero tranquilla.

I commenti sono chiusi.