i conti con la montagna

Io non guido l’automobile, questo si sa, anche se, tecnicamente, potrei. Cioè, la teoria la so (ehm) e la patente ce l’ho (e infatti la uso per lo scooter) ma io e le quattro ruote non siamo fatti per. Però qualche volta l’ho fatto, tanto poche che me le ricordo quasi una per una. Una volta per esempio ho guidato l’automobile dell’Istituto per il tunnel, fino alla stradina chiusa per fare inversione, per poi imboccare di nuovo il tunnel in senso opposto. Fino alle porte blindate.

Che impressione, quelle porte, la prima volta.

E poi non ho più chiuso i conti con quella montagna lì, ci sono cose che ancora mi restano da fare – salirci a piedi, per esempio, ché tutte le volte che mi sono infilata nella sua pancia non ho trovato il tempo per farlo – ma piano piano (ci vogliono anni e anni, non credevo) comincio a farci pace. Ieri, per esempio, è stata una buona occasione: il 25 aprile, Marco Paolini, Galileo, troppe cose insieme per resistere. Perfino gli itis: otto anni ci ho passato. E infatti non ho resistito, soprattutto al ricordo dell’umidità fredda e delle macchine della sala B.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

17 risposte a i conti con la montagna

  1. lanoisette ha detto:

    mi è piaciuto tantissimo. e ho pensato a te 🙂

  2. bianconerogrigio ha detto:

    Coinvolgente il monologo e ancora di più il dopo … ma il tunnel c’è? 🙂

  3. lucia16154 ha detto:

    bellissimo! e l’ho detto: io amo paolini…

  4. vnnvvvn ha detto:

    *commento scemo mode on*
    I neutrini li hai incontrati??
    *commento scemo mode off

    Commento serio: gli Itis sono il meglio sulla piazza: parola di perito industriale 🙂

    • ellegio ha detto:

      Cerrrto che ho incontrato neutrini 😉 (veramente ne incontri un sacco anche tu, solo che non li saluti mai!)
      Risposta seria: gli itis erano una roba seria, ma non so cosa ne è rimasto, davvero.

  5. 'povna ha detto:

    Ma dai, eccone un’altra patente no (o quasi) – a proposito delle somiglianze!

  6. Melusina ha detto:

    Io patente sì sì sì, montagna no no no.

  7. pensierini ha detto:

    E’ stato molto interessante, Paolini e il suo “ITIS Galileo”, l’ho registrato. Hai lavorato ai LNGS? Complimenti! Io li ho solo visitati con le classi (e siamo anche andati su a Campo Imperatore, a vedere l’Osservatorio). Quella volta i ragazzi sono stati così impressionati dalla maestosità dei rivelatori e dalla sfuggevolezza dei neutrini da partecipare (e vincere) il concorso per le scuole “Viaggio nel cuore della materia” in occasione dei 50 anni dell’INFN. 🙂

  8. ellegio ha detto:

    Complimenti ai tuoi ragazzi!
    (Ai LNGS ci ho fatto la tesi di dottorato)

  9. laGattaGennara ha detto:

    io ci sono giorni che vorrei ricomprare la tivù, ci sono giorni che dico sempre che io mi sposerei con Paolini ma forse a lui non interessa.

I commenti sono chiusi.