canzone di notte

– Ma che vuol dire ora legale?

– Vuol dire che se ora non vai a letto ci arrestano tutti quanti.

– Dai, mamma.

– Vuol dire che abbiamo deciso di imbrogliare il sole. Abbiamo tutti spostato le lancette dell’orologio, così domani ci svegliamo un’ora prima. Pensa, tutti d’accordo.

– Tranne quelli che stanno in Giappone.

– Sì, certo, tranne quelli che stanno in Giappone.

– Cosa faranno in questo momento i giapponesi?

– Staranno ancora dormendo, credo. Ora vai?

 

 

No, è notte un’altra volta e non ho nessun bicchiere davanti. E no, non si è smorzato nessun eco di risate. Eppure farebbe piacere,  a sera, andarsene per strade ed osterie, vino e malinconie.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a canzone di notte

  1. laGattaGennara ha detto:

    mi fa buffo che ho usato la stessa espressione anche io, “imbroglio di lancette”.
    cià sù nem, prendiamo un bicchierino in due?

  2. 'povna ha detto:

    Io sorrido. Fino a ottobre. Sorrido.

  3. pensierini ha detto:

    Sorrido anch’io, è bello, la sera, avere il Sole fino a tardi.

  4. musicamauro ha detto:

    l’importante è che non si spengano gli ardori

I commenti sono chiusi.