e poi diventa notte

Ok, è stata una giornatina di quelle.

Di quelle che ti svegli la mattina e c’è un mondo, e arriva la sera e il mondo è diverso. Di quelle che dieci persone diverse passano per casa tua e tu non lo sai, di quelle che tua figlia vince le gare e tu non lo sai, di quelle che col buio tuo figlio decide di farti le confidenze  e tu capisci che sta diventando grande, di quelle che fai colazione all’alba e ti ritrovi a cena che ancora non hai mangiato né bevuto, di quelle che esci dal ricevimento totale globale e  ti infili in un’altra riunione, di quelle che dopo aver parlato con cinquanta persone ti rendi conto che un pezzo della loro vita è passato per le tue mani, padri e madri che si rendono conto che i figli ormai sono altro  – ma c’è solo la stanchezza, oggi, niente rabbie o delusioni o recriminazioni.

Di quelle che in mezzo vieni a sapere cos’è successo ad uno dei tuoi. Non il tuo studente migliore, né il preferito, né il più buffo, né il più simpatico. E nemmeno il più insopportabile. No. Proprio quello che devi fare uno sforzo per vedere, forse è lui che si defila, o gli altri che spintonano, o tu che sei anche un po’ stanca e non hai occhi per tutto.

E ti senti una merda. Hai passato giornate intere nella stessa stanza, mesi, e non ti sei accorta di niente.

E adesso stop, basta pensare, c’è dell’altro lavoro da fare.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a e poi diventa notte

  1. pensierini ha detto:

    E’ capitato anche a me, di sentirmi una merda per una cosa simile. Una mia ragazzina iniziava ad avere problemi di anoressia, e io non me n’ero accorta. Me lo disse la madre, prima di una gita: controlli che dopo mangiato non corra subito in bagno. Ho controllato, non c’è andata.

  2. 'povna ha detto:

    Capisco quella sensazione. Oh, se.

  3. biancaxxx ha detto:

    E poi la notte diventa mattina e si va avanti.
    Ci tocca.
    (qui mi ci devo ancora ambientare, son contenta che ci sei anche tu)

  4. Tinni ha detto:

    Ho letto di filato gli ultimi tre post perché ero rimasta un po’ indietro e li ho trovati tutti molto belli.

  5. lanoisette ha detto:

    eh, ragazza mia… ci sono sì, quelle giornatine, in cui scoppia tutto insieme e tu devi andare comunque avanti.
    forza.

  6. Giulia ha detto:

    Oggi va meglio, vero?

I commenti sono chiusi.