Cifra tonda

C’era questo angolo giallino ricavato nel pianerottolo davanti alle scale, con la cattedra dei bidelli in posizione strategica a ostruire la porta del bagno. Era una scuola ma l’edificio era nato per altro, forse una banca, piccoli uffici e scale strette. Perché poi dopo tutti questi anni si trova ancora in giro lo stesso giallino, davvero non lo so. Le scuole potrebbero avere pareti  violette, o arancioni, con la stessa spesa.

Di che possono parlare due che passano tutte le loro giornate nella stessa classe? Mio padre così e colà, tua madre invece, ho un gatto, a che ora vai in palestra, hai visto che stronza quella di matematica? Mica me lo ricordo. Non doveva essere importante, l’importante era esserci, presidiare il corridoio freddo approfittando dell’assenza dei bidelli, dell’orario di lezione che costringeva tutti gli altri dentro, l’importante era avere tutta la vita davanti e pensare di riempirla fino a farla scoppiare.

Chi l’avrebbe mai detto che mi sarei dimenticata di aver preso una nota, quel giorno là, dai, sei sicuro? Non me lo ricordo! L’unica della mia vita, e per essere stata fuori tutta l’ora a parlare con te. E pensa se gli avessimo detto guardi prof, ancora non lo sappiamo neanche noi, ma questa è una roba seria, tra millanta anni noi saremo ancora qui. Che poi ci sono giorni in cui di nuovo bisognerebbe chiudere tutti gli altri dentro e presidiare il corridoio. Tanto per.

Pensa.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Cifra tonda

  1. Castagna ha detto:

    Ma stai parlando di tuo marito???

  2. 'povna ha detto:

    ecco. anche io avevo capito quello che pensavo di avere capito. castagna mi conferma di avere capito anche lei quello che io pensavo di avere capito. e dunque se ho capito quello che penso di aver capito, forse sono degli auguri.

  3. ellegio ha detto:

    Allora non ci pensavamo. Ma se devo dire qual è la data da ricordare è quella lì (questa qui), non quando ci siamo sposati.

  4. Anonimo SQ ha detto:

    …romantico !

    Io ricordo il cappottino doppio petto cblu alla marinara, con i bottoni d’oro, e dentro c’era quella che da 28 anni è mia moglie. Ma quello era 9 anni prima….
    Sapete che probabilmente mia moglie ci entrerebbe ancora, in quel cappottino ?
    Io, invece… tre taglie e trenta chili… uahaaaa ! (lacrime etc)
    Però : sono o no fortunato ?

    Anonimo SQ

  5. Giulia ha detto:

    C’è della commovenza, in tutto questo!
    Auguri, lgo

  6. ellegio ha detto:

    Grazie per gli auguri e le commovenze 🙂
    Perfino lui, l’ex futuro marito, stamattina se n’è ricordato! Stamattina, però 😉

  7. Anonimo SQ ha detto:

    Beh, vabbè, non far la fisica pignola, dai ! Intanti ci è arrivato pure lui !

    Anonimo SQ

I commenti sono chiusi.