piccoli gesti quotidiani

Sono giorni che mi trascino a forza, stanchezza abnorme e cronica mancanza di sonno.

Decido di cedere alle lusinghe della chimica famacologica, entro in cucina dove la figlia maggiore si è rifugiata a trasformare numeri decimali in frazioni (e viceversa, naturalmente), prendo un bicchiere e la boccetta di metamizolo, e comincio a contare una goccia dopo l’altra.

– Ehi, mamma, che cos’è? Mi fai vedere? Per piacere, posso farlo anch’io?

– Ho mal di testa…

– Ah, pensavo che stessi facendo un altro esperimento!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a piccoli gesti quotidiani

  1. vnnvvvn ha detto:

    Se vuoi ti presto un po’ del mio… di sonno! 🙂

I commenti sono chiusi.