Meno male che arriva il lunedì

GG oggi a scuola ha fatto fumetto.
La grande ha letto un romanzo – da sola.
Il piccolo ha fatto ricreazione fino alle 9. Poi ha fatto ricreazione delle 10:30 alle 11:00. Poi è andato a mensa alle 12:30, c'è rimasto fino alle 13:10, e ha fatto ricreazione fino alle 14:30.

Sabato e domenica ho studiato storia e geometria con la grande, scienze e geografia con la media, e ho letto con il piccolo.
Ho passato la notte di domenica a lavorare.
Mi domando se sul tempo pieno non sia il caso di fare un passo indietro.
Anche perché mi sono comprata l'ultimo romanzo di Eugenides, scrittore che sommamente amo, e sono riuscita a leggere si e no due pagine. Stanotte, verso le 3:15.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Meno male che arriva il lunedì

  1. povna ha detto:

    E siamo a tre che lo stiamo leggendo in parallelo: facciamo un gruppo di lettura?! (non scherzo, eh!)

  2. anto561 ha detto:

    Coraggio LGO : come dice Elasti su repubblica-donna, quando il numero dei figli supera quello dei genitiori, sicuramente si va incontro a momenti "difficili".
    I miei ormai son + grandi, poi vedrai che migliora via via, se riesci a renderli + autonomi possibili. Attenta a passar le notti sui libri (anche se lo faccio anch'io : + di qualche volta ho tirato mattina…), poi ci metti una settimana a riprenderti !
    Certo che a VOLTE è L'UNICO MODO DI TROVARE UN TEMPO PER TE STESSO.

    Auguri, di cuore !

    Anonimo SQ

  3. vnnvvvn ha detto:

    Ti ci vorrebbe di andare a scuola in treno o in metro… 😛

  4. utente anonimo ha detto:

    Anch'io sono arrivata ad adorare il lunedì, questo w/e noi abbiamo avuto anche pidocchi che non è una materia divertente 😦

    tieni/teniamo duro, extramam

  5. pensierinikata ha detto:

    Dura la vita della prof-mamma di figli piccoli… però, però, perché non lasciarli studiare da soli?

  6. LGO ha detto:

    @povna: e chi è il terzo/a? (io, con questi ritmi, ci metterò tre mesi :-/)

    @AnonimoSQ: Certo che vedo anni buissimi! Qui mi sembra che i dolori siano appena cominciati 😦

    @Viv: grazie, l'ho fatto per otto anni. In metro+treno…in piedi! Due ore e mezza al giorno buttate.

    @Extra: oddio, anche i pidocchi speriamo di no. Come si fa a chiedere il bonus antipidocchio? Nel senso che credo di aver già dato per tutta la vita e anche di più…

    @Pensierini: L'idea era quella. Ma devi avere dall'altra parte (a scuola) qualcuno che lavora.

  7. povna ha detto:

    la terza è amica virtuale di altra piattaforma: lo abbiamo iniziato, a quanto ho capito anche da te, nello stesso giorno. io sono circa a 1/4, ma come ricorda Viv, ho il bonus treno (anche se ieri notte ci ho schiacciato le 3 pure io!)

  8. anto561 ha detto:

    Mamma mia, ma che roba è 'sto Eugenides : mi sento tagliato fuori, deve essere strafigo… ora mi informo, e sabato poi passo in libreria !

    Anonimo SQ

    PS anch'io, come 'povna può immaginare, godo (?) del" bonus autobus" : le ore + belle per la lettura !

  9. LGO ha detto:

    Anto: Ah, il bonus autobus 🙂 Riconosci un vero capolavoro se supera la prova dell'autobus a Roma nelle ore di punta:  se riesci a leggerlo con il gomito di una vecchietta piantato nella milza e un piede in bilico sulla pedanina dell'obliteratrice.

  10. giulionga ha detto:

    No, LGO, non mi toccare il tempo pieno! Quelle ricreazioni fino alle 14.30 sono tra i ricordi più belli della mia infanzia. Cose insostituibili!
    (posso aggiungermi alla comitiva-Eugenides? Io sono oltre la metà…)

  11. povna ha detto:

    giulionga: dai, dai, e così siamo in quattro a ballare l'alligalli! (io ora in dirittura di arrivo!)

I commenti sono chiusi.