Cose scritte nelle stelle

Il martedì è l'unico giorno che entro a scuola tardi (molto tardi).
Bon. Alle otto ero fuori casa coi bambini.
Arrivati a qualche decina di metri dal cancello della loro scuola, hanno cominciato ad accelerare:
– Mamma, devo scappare! Oggi porto a casa i miei primi libri!
– Mamma, ciaoooo! Il cancello è già aperto, ci vediamo dopo!
– Dai, oggi vi accompagno io, fatemi fare la mia parte.
E invece sono rimasta al palo, limitandomi a guardarli da lontano.
Manco fossero supernovae.
A scuola mia c'era uno striscione davanti al cancello.
Buon Compleanno, Amore.
Dentro, spalle nude e baci bavosi negli angoli.
E come glielo spieghi che è ottobre?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Cose scritte nelle stelle

  1. utente anonimo ha detto:

    "E come glielo spieghi che è ottobre?"

    Nel senso che a primavera che succederà ?

    Anonimo SQ

  2. LGO ha detto:

    Più o meno 🙂

  3. povna ha detto:

    Grazie al cielo, non glielo spieghi! 🙂

  4. lanoisette ha detto:

    lo dico sempre, che nonostante la sveglia, è comunque meglio entrare alle 8!

  5. povna ha detto:

    dipende però da dove vivi, Noise… 😦 (tipo: 50 km dal luogo di lavoro rendono il "nonostante la sveglia" molto difficile da accettare…)

  6. LGO ha detto:

    @'povna: no, non ci provi neanche a spiegarlo, in effetti 🙂 Te lo chiedi e basta…

    @Noise: ehm. Con tutti questi figli qui, anche se devi entrare tardi la sveglia è comunque all'alba. E allora sì, meglio entrare sempre alle 8 🙂

  7. utente anonimo ha detto:
  8. LGO ha detto:

    Argh!
    I mitici anni 70 (ma anche )

I commenti sono chiusi.