Altre cose che si scoprono

Ehi, sembra impossibile.
Ma fuori di qui, appena due metri più in là di questo tavolo traballante, è pieno di gente – che fa cose.
Gente che si infila in auto il venerdì sera e il sabato mattina è in spiaggia con la moglie ggiovane col costume infradito e gli occhialetti per arrostire al sole.
Gente con la suocera, i figli piccoli, i rastrelli e le formine e l'orecchio incollato al cellulare.
Gente che al tramonto brancola in cerca dell'aperitivo.
Gente che scarica dal portabagagli bidoni di carbonella perché prima di tutto ci vuole un bel barbecù.
Gente che sembra uscita da un racconto cupo sul giusto prezzo da pagare per avere moglie affettuosa, figli felici, carriere sfolgoranti e fantastici barbecù.
O forse devo solo smetterla di leggere roba nera sotto il sole, ché tanto va sempre a finire che mi brucio da qualche parte.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Altre cose che si scoprono

  1. utente anonimo ha detto:

    ci si brucia prima di tutto nell'orgoglio, vero?

  2. musicamauro ha detto:

    dal mio punto di vista il costume infradito è forse la sola cosa apprezzabile

  3. LGO ha detto:

    @plus1gmt:  🙂
    l'orgoglio comunque a volte ha solo bisogno di aria

    @Musicamauro: purtroppo però spesso l'accompagnamento vocale dei costumi infradito è terrificante ;-/

I commenti sono chiusi.