In amore e in guerra

Oggi è il giorno dell'Evento. L'Evento è quello che organizza la scuola dei nani, con le Personalità (tipo il PapàGiornalista, oppure il MinistroGGiovane, o la MammaInPolitica).
Me ne sono ricordata quando ho visto le mamme in ghingheri fuori della scuola.
Allora ho trascinato il nano a comperare un paio di forbici per potare. Insomma, abbiamo due piantine due sul terrazzo a cui nessuno si è ricordare di dare l'acqua per tutto l'inverno, confidando nella benevolenza della natura. Mica posso lasciarle morire così, no?
Già che c'era il nano si è comprato anche un rastrello nero da pazzo, che potrebbe essere il rastrello di Norman Bates – Norman aveva un rastrello?
Non sicura dell'effetto, abbiamo acchiappato anche P, che è una delle amiche del cuore di GG – una bambina adorabile che adora soprattutto giocare a nascondino sotto il mio tavolo mentre lavoro.
E così ora ho tre bambini sotto al tavolo, un rastrello nero da pazzo, un paio di forbici per potare, una pila di compiti (maggio è sempre maggio) e impronte di gelato per tutto il corridoio.
Sempre meglio dell'Evento.
Credo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a In amore e in guerra

  1. lanoisette ha detto:

    secondo me, enne volte meglio.

  2. LaVostraProf ha detto:

    Credo anch'io.

  3. utente anonimo ha detto:

    che roba tristona la giornata dell'Evento. menomale che mi pare di capire la presenza fosse facoltativa.

  4. povna ha detto:

    Sicuro! Però io vorrei vedere il rastrello! 😉

  5. lerinni ha detto:

    e loro sì che lo ricorderanno come un Evento!! spero solo che tu non abbia lasciato al piccolo norman le forbici da vite mentre le amichette facevano la doccia…

I commenti sono chiusi.