Frammenti di giornate inutili – 2

Caro diario,
il nano non ne vuole sapere di chiamarsi delta.
– Chiamami solo col nome che mi davi da piccolo.
– 弟?
– No, quell'altro. Leone.
E' vero. Io lo volevo chiamare Leone. Ecco, gli sarebbe piaciuto.
– Va bene, Leone.
– Posso invitare Michele a casa?
– No, ti prego, oggi no. Voglio stare in mutande e provare a lavorare un po', non mi va di avere nani che mi giocano a nascondino sotto il tavolo o urlano come ossessi facendo a spadate per tutta la casa.
E mi sono sentita anche un verme.
– Io però mi annoio.
– Puoi sempre preparare la cena.
 
Decisamente, sono una madre degenere.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Frammenti di giornate inutili – 2

  1. utente anonimo ha detto:

    Ho proprio un problema analogo oggi: rompermi le scatole con un amichetto/a o provare a lavorare?

    Come tu suggerisci la risposta si potrebbe trovare in un omelette 🙂

    (A proposito scrivere che tu lavori in mutande potrebbe, su chi ti segue da poco, suscitare strane ipotesi sulla tua professione)

    la tua extramamma

  2. lanoisette ha detto:

    piccoli cuochi crescono!
    e comunque, io ho una foto di quando avevo circa tre anni, tutta infarinata e con il grembiulino d'ordinanza, che impasto gnocchi.

  3. utente anonimo ha detto:

    Se un giorno tu scrivessi un libro sul fare la prof e la mamma al tempo stesso, lo imparerei a memoria come il Vangelo. Anzi, come la Divina Commedia (cioè con più gusto). Altro che Wonderland.

    Baci

    PS visto il post precedente, mi dici come CA*** fai a non andare a spaccare il naso al collega che è prof di tua figlia????????? No perchè poi oltre a insegnare male a tua figlia fanno fare una figura di cacca all'intera categoria, quelli così.

  4. utente anonimo ha detto:

    Ops scusa sono Castagna, e odio splinder

  5. LGO ha detto:

    Extramamma: con un amichetto/a ospite un po' più grandino potresti farti preparare una cena completa 🙂
    (Argh. Hai ragione sulle mutande! Il nostro amato ministro è apprezzato moltissimo per il suo lato b, dovremmo prendere esempio da lei)

    Noisette: gnocchi con le nocciole 🙂 Vedere!!

    Castagna: il trucco è fare male tutto quanto, sia la mamma che la prof
    Sul Prof, per fortuna ho il blog e mi sfogo così. Perché la tentazione di spaccargli qualcosa è grande. Per fortuna (?) non c'è quasi mai. Ha il buon gusto di assentarsi anche quando ci sono i consigli di classe aperti anche ai genitori, i ricevimenti generali, queste cose qui. Salute cagionevole?

  6. utente anonimo ha detto:

    Avercene, di madri degeneri così.

    Mammamsterdam

I commenti sono chiusi.