Stasera a cena

Ah, stasera, a cena, finocchi!
Tornerò a casa giusto in tempo per aprire il frigo e tagliare un bel finocchio in quarti.

E poi, mele.
Racconterò ai bambini una storia di matematici e di mele e di guerra e codici segreti e macchine meravigliose.
Una storia triste, di quelle che finiscono male perché l'eroe alla fine muore.
E loro mi chiederenno come mai una volta la gente era così pazza da costringere un uomo, una delle menti più brillanti del nostro secolo, al suicidio.
E io risponderò che una volta potrebbe essere anche ora, o domani, perchè i pregiudizi, purtroppo, sono come le piante cattive.
Il finocchio, invece, è dolce e profumato, e le donne se ne preparano infusi a litri quando allattano.
Io, perlomeno, lo facevo.
Nella speranza di crescere uomini e donne migliori.

We can only see a short distance ahead, but we can see plenty there that needs to be done.
(Alan Turing)

 

Metti un finocchio a cena

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Stasera a cena

  1. utente anonimo ha detto:

    che bel finocchio, LGO!

    avevamo cominciato come una cosa buttata lì fra quattro food-blogger arrabbiate, ed è stata una marea. e dire che l'abbiamo talmente sottovalutata che abbiamo dato solo tre giorni di tempo, non ci credevamo nemmeno noi che avrebbe potuto aderire tanta gente.
    che sia un buon segno?

    intanto ti ringrazio di aver partecipato, bella la frase di turing.

    un abbraccio
    gaia
    p.s. ti metto nell'elenco ovviamente, ma stasera, che adesso devo correre a scuola!

  2. povna ha detto:

    molto bella la frase di Turing! 🙂

  3. LaVostraProf ha detto:

    Oddio, oddio, me ne stavo dimenticando!

I commenti sono chiusi.