Quaranta ore

Ieri sono stata tutto il pomeriggio a scuola perché c'erano i consigli di classe (due, con opportuni buchi in mezzo).
Solo che i consigli non ci sono stati perché mancava il numero legale.
C'era lo sciopero, ma da quello che ho capito il collega scioperante era uno solo.
Gli altri, o malati, o insegnanti di religione e ginnastica, che se fossero venuti avrebbero rischiato di superare il tetto delle quaranta ore.
Quanto mi fa imbestialire questa cosa.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Quaranta ore

  1. mamikazen ha detto:

    Coraggioooooooooooooo!
    Quest'anno alle maestre e alle prof che ci chiamano per venire a fare i laboratori al museo nonostante i tagli, i trasporti, i casini le beghe le confusioni immonde… darei a tutte il nobel. Io vi amo!

  2. lanoisette ha detto:

    ma com'è possibile? forse gli orari dei consigli sono fatti un po' ad minchiam (quest'anno i conti li ho dovuti fare anch'io, perchè in una scuola sforerei di brutto), ma ti assicuro che la mia collega di ginnastica (9 classi, e con i consigli che NON si sovrappongono MAI) ci sta giusta giusta…

  3. povna ha detto:

    è tutto molto confuso. a parte il fatto che se i consigli sono in giorno di sciopero in teoria basta uno per far saltare il consiglio anche se (appunto) si tratta di semplice consiglio e non di scrutinio (anche se la questione è sotto delibera, in molte scuole è stata interpretata così), in realtà, se ci sono persone che non si presentano per questioni di ore, 1) è una cosa che si fa di solito a fine e non all'inizio dell'anno, con il I scrutinio (di fatto ti salti successivamente collegi e/o commissioni e/o riunioni per materia) 2) è comunque uno dei casi in cui si presenta in anticipo il problema al dirigente o al vice e ci si accorda per opportune deleghe accorpate.
    hai più che ragione a imbestialirti, coi colleghi, certo, ma anche coi dirigenti incompetenti. e abbiamo ragione a imbestialirci tutti, perché così si dà ragione a brunetta, e non è bello…

I commenti sono chiusi.