Domande spaziali

Una delle cose che più hanno divertito i nani quest'estate è stato un filmato sulle missioni nello spazio.
Astronauti che si fanno un panino, e poi mollano lì il pane e il companatico a mezz'aria mentre usano le mani per togliersi la gomma da masticare di bocca. Poi mollano la gomma, che resta a  galleggiare in primo piano per un po', e riprendono il panino, e intanto l'hamburger è rimasto lì buono ad aspettare, senza cadere giù, senza spiaccicarsi.
Senza sporcare nulla, aggiungo io.
Da lì, ogni tanto la faccenda dello spazio riciccia fuori.
Mamma, ma lo spazio, esattamente, dov'è?
– Intorno alla Terra.
– Quindi lo spazio sarebbe il cielo?

Mamma, devo fare ancora la pipì.
– Secondo me non la devi fare, vuoi solo tornare nella toilette dell'aereo. Ma perché ti piace tanto?
– Devo capire dove va la pipì. Secondo te cade giù sulla Terra oppure no?

E non ha ancora finito. Oggi, mentre cercavamo di raggiungere la scuola senza pestare nessuna caccaccia di cane (ma perché, signori proprietari di cani del quartiere, vi piace tanto portare a passeggio le vostre orrende bestie davanti a una scuola materna?), mi ha presa alla sprovvista.
Mamma, ma è vero che sullo spazio galleggia tutto?
Sì, certo. Attento a dove metti i piedi.
– Mamma, io questa cosa la so da quando sono appena nato.
– Cosa sai?
– Che
sullo spazio le cose galleggiano. Altrimenti, come farebbero le stelle?

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.