Cronache da molto lontano – 4

Siamo arrivati in Virginia.
New York è stata estenuante, soprattutto per i bambini.
Ieri abbiamo passato la giornata al Metropolitan, e ne abbiamo visto forse solo un terzo.
Papà, e questo chi è?
– Socrate.
– Ah, sì, lo so. Quello che aveva mangiato la
cichita.

Il nano non voleva più uscire dal Museo di Storia Naturale, troppi animali, troppe sale, dal Big Bang ai meteoriti, dalla tigre dai denti a sciabola alle placche di dinosauro da accarezzare.
–  Nano, stanno chiudendo, dobbiamo andare.
–  Non posso, devo
scienziare ancora.
Ha deciso cosa vuol fare da grande.
Lo scienziato. Per la precisione, lo scienziato pazzo.

(Times Square: nano da dietro e pezzo di sorella gialla,
invalido elemosinante, finto Michael Jackson e poliziotto a cavallo.
Tutto in uno)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Cronache da molto lontano – 4

  1. LaVostraProf ha detto:

    :-Dbelle, le cronache dal Nuovo Mondo 🙂

  2. RobertoilGrigio ha detto:

    E il Rex lo ha visto?

  3. lanoisette ha detto:

    e, sulla destra, insegna del N.Y.P.D.

I commenti sono chiusi.