Riti

Alla fine, abbiamo chiuso il pacco.
Un bel pacco impaccato con la carta da pacchi, quella marroncina, contenente le prove scritte, i verbali, le tesine, le schede dei candidati, insomma tutto.
L'abbiamo chiuso con lo scotch da pacchi, anche lui marroncino, ci abbiamo scarabocchiato sopra delle specie di firme, e poi, nell'afa opprimente del pomeriggio, l'ultimo barlume di eccitazione.
Ora ci vuole la ceralacca.
– Il timbro lo tengo io!
– Io vado a riempire il bicchiere, ci vuole l'acqua!
– Ecco qui la candela, ma i fiammiferi dove li troviamo?
– Chi è che scioglie la ceralacca?
– Io, io! Lo posso fare io?
– Se non ci riesci poi lo faccio io, sono un mago.
– Guardate che i sigilli devono essere due, l'abbiamo già messo a verbale.

Siamo  stati tutti lì intorno, mentre la ceralacca cominciava a sciogliersi.
Tutti a pensare a com'è assurdo questo rito antico, nella scuola deserta e bollente.
Tutti lì a giocare con la ceralacca.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Riti

  1. LaVostraProf ha detto:

    e la cosa più assurda è che sei lì a preoccuparti di fare qualcosa di nonproprioperfetto, e che poi verranno a prenderti e ti faranno riaprire tutti i pacchi e ti diranno: e la ceralacca, eh?, la ceralacca, com'è che l'avete messa così male?

  2. LGO ha detto:

    Argh! Un incubo :-)))

  3. utente anonimo ha detto:

    e la cosa peggiore è sapere che lì dentro è stata messa la condanna a maggioranza della ragazza che hai cercato di sostenere tutto l'anno fino alla vigilia degli esami perchè voleva mollare tuttoTNT

  4. LGO ha detto:

    @TNT: e la condanna, all'unanimità, di quello a cui tutto l'anno hai -amorevolmente- consigliato di darsi da fare, e lui invece niente. E che all'orale era tutto un questo veramente non lo so, questo ora non ricordo…E invece quell'altro, che gli ultimi mesi di scuola non s'era visto più, era così sicuro di essersi giocato l'anno, e invece è stato graziato…E quello che si è nascosto il cellulare durante lo scritto? E quella che (candidamente o per idiozia?), davanti al presidente di commissione, ha detto no, fisica e matematica non voglio rispondere, odio le materie scientifiche?

I commenti sono chiusi.