dubbi

Normal
0
0
1
176
1005
8
2
1234
11.0

0

0
0

Una si è torturata le sopracciglia fino a renderle così sottili che sembrano colpi di rasoio.

Una si struscia sulle ginocchia di un maschietto lanciandogli squallide occhiate che vorrebbero essere languide.

Una tira fuori dalla minuscola borsetta coperta di paillettes  un enorme specchio e un gigantesco pennello, e con quello si imbratta la faccia, perfino la bocca, di polvere marroncina. Nella borsa non c’è altro, tranne forse un pacchetto di sigarette.

Una armeggia con un pettine, un colpo a sé e uno al compagno di banco, ridacchiando.

Una ride sguaiatamente, gonfiando il petto come un tacchino.

Una gesticola sventolando unghie di un rosso sanguinoso, lunghe come coltelli.

 

Davanti a tutte, al primo banco, una sembra invisibile.

L’occhio le scivola addosso e il cervello deve fare uno sforzo per accorgersi di lei e tornare indietro e guardarla.

I capelli rosso castano sono stretti in una coda, le sopracciglia folte nascondono lo sguardo concentrato sul libro.

La pelle ha ancora il candore dell’adolescenza.

E’ come se vivesse in una bolla, nessuno la guarda e lei non cerca nessuno.

Verrebbe voglia di bucare la bolla per farle un sorriso.

Ma non sai se quella bolla è la sua prigione o il suo scudo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a dubbi

  1. vnnvvvn ha detto:

    Ho scoperto ieri, con raccapriccio, che ora si fanno l’estenction (o come si scrive) alle ciglia…
    Comunque lasciala nella sua bolla… meglio lì che dall’estetista

  2. ziacris ha detto:

    E' una persona unica, rara, guardala e riempiti gli occhi. Proteggila, se puoi, da tutto il contorno

  3. utente anonimo ha detto:

    Questo è un bellissimo post che va bene per festeggiare, non è che ci sia molto da festeggiare veramente, l'8 marzo. E' una fotografia delle ragazze.

    (come sei brava)

    ciao extramamam

  4. LaVostraProf ha detto:

    Che bella, quella ragazzina lì 🙂
    Salutala per tutte noi 🙂

  5. RobertoilGrigio ha detto:

     Lieve e pesante quella bolla, come lieve e pesante, e faticoso, deve essere il vivere dei ragazzi d'oggi.

  6. LGO ha detto:

    @vnnvvn: si fanno cose innominabili!!! Io non voglio neanche sapere cosa :-((

    @ziaCris: l'ho guardata :-)) Proteggerla non posso, non so neanche chi è, e forse non ne ha neanche bisogno, se è ancora integra 😉

    @Extra: Davvero? Magari potrebbe essere frainteso, e sembrare l'apologia dell'esclusione…(grazie dei complimenti, ma sei troppo buona 🙂 )

    @NostraProf: Non la conosco, l'ho incontrata in una classe dove mi hanno mandata a fare supplenza. Nelle classi dove insegno, di solito faccio scendere le pupe dalle ginocchia dei maschietti 😉
    Bella, però, sì!

    @Grigio: Sì, davvero. Uno a volte si difende con qualche "io non capisco i ggiovani", ma non hanno vita facile…

  7. mamikazen ha detto:

    Quella bolla è il suo regno, me lo ricordo bene! Prima o poi ne uscirà e userà tutto quello che ha imparato lì dentro per diventare donna e godersi la vita fino a cent'anni 🙂

  8. utente anonimo ha detto:

    Bella questa tua osservazione mi sono sempre chiesta cosa pensassero le insegnanti .

  9. lerinni ha detto:

    che bella dev'essere…

  10. emilystar ha detto:

    chissà che estranea che deve sentirsi in questo zoo….

I commenti sono chiusi.