Se fossi in te

e per associazione abbiamo ritirato fuori questo

%26hl=en%26fs=1%26rel=0]
 
(e pensare che me l’aveva consigliato una collega per introdurre in classe le trasformazioni geometriche!)
che mi fa tanto ricordare un vecchio libro della nonna m, in cui si raccontava di un padre e un figlio che si ritrovavano all’improvviso una mattina ciascuno nei panni dell’altro, e di quel che ne seguiva.
Se mi capitasse di ritrovarmi nei panni del nano, darei di matto. A parte quei mostriciattoli squamosi nelle tasche dei pantaloni, che se per sbaglio ti ci siedi sopra ti bucano una chiappa. Ma poi, povera me, passare otto ore al giorno a punteruolare  in mezzo agli urli degli amichetti? Gasp!
Ma anche nei panni del marito, con quell’odiosa musichetta del cellulare che suona ogni tre minuti, che incubo.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Se fossi in te

  1. Mammamsterdam ha detto:

    È una grande dote quella di sapersi mettere nei panni degli altri.

  2. RobertoilGrigio ha detto:

    Io non voglio diventare una principessa. Voglio diventare un gormito  

  3. Diamanteviola ha detto:

    Preferisco restare nei miei panni, ormai mi ci trovo bene!
    Ciao!

  4. utente anonimo ha detto:

    ma la doppiatrice della principessa è la anna marchesini?

    maredidirac

  5. LaVostraProf ha detto:

    Ma tu sai che con tutto quello che ho da fare, sono rimasta incantata a guardare il filmato e adesso voglio vedere gli altri?

  6. LGO ha detto:

    @mammam: è una gran dote, perchè è difficilissssimoooo!!!

    @Grigio: Aria? Acqua? Vorresti essere per caso il sommo Minescente? 😉

    @Viola: Diciamo che anche i panni degli altri possono essere scomodi 😉

    @MareDiDirac: Sì :-)) La voce è inconfondibile, vero?

    @NostraProf: Sono riuniti tutti in un unico film, ma sul Tubo si trovano tutti gli episodi separati. Bello, vero?

I commenti sono chiusi.