Meno tre

Ci sarà quella di fine anno, e le due dell’anno prossimo: poi finalmente anche il nano andrà in prima elementare e con le recite avremo chiuso.
Quella di quest’anno, l’irrinunciabile momento di presa di coscienza della pura essenza del  messaggio cristiano del Natale, alla fine si è risolta in una mezz’oretta delle stesse canzoncine di sempre.
Anzi no.
Nonostante l’entusiasmo con cui hanno attaccato la prima canzone, l’esibizione è andata in diminuendo, e si è conclusa, a sorpresa, con il cielo.
Non so se qualcuno ha presente il cielo.
Non so se qualcuno riesce a immaginare venticinque (grazie Mery*) tre-quattro-cinquenni che cantano il cieeeeeeeelo.
Vabbè.
Però volendo potrei anche stuzzicare il nano
Ma tu lo sai cosa sono gli spermatozoi?
– Gli che?
– Ma come, non ti ricordi la canzoncina della recita di Natale?
– No mamma, io non lo so cosa sono gli spremitozoi.
– Allora, vai a chiederlo alla maestra.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Meno tre

  1. OcchiDiLuna ha detto:

    Anche la mia bimba grande (5 anni) con la recita di quest’anno ha chiuso il ciclo della materna… sembra che il tempo scappi sempre prima…

  2. emilystar ha detto:

    ma nn ci posso credere! ma xkè una canzone del genere????

  3. lanoisette ha detto:

    spermatozoi?
    avrebbero dovuto fargli cantare questa:

  4. LaVostraProf ha detto:

    No, no, un momento, non ci sono.
    A me viene in mente Il cieeeeelo, la terra finisceelà cominciail cieelooo…
    Ma gli spermatozoi non riesco a collocarli
    (coraggio, anche le recite hanno una fine)

  5. lerinni ha detto:

    un’altra madre degenere che ha fatto il conto di quante recite mancano alla fine del calvario!! aleeeeeeeeeeee!! grazie, LGO!! (i nostri, al termine di una – devo ammetterlo – più che dignitosa esibizione canora, hanno mostruosamente assassinato more than world… vabbè, con gioia, però!)

  6. valengel ha detto:

    ma le recite dell’asilo, in fondo sono belle! io mi commuovo a vedere quelle della mia cuginetta! sono adorabili, anche se scoordinati e stonati! fanno tenerezza!
    però vorrei tanto sapere cos’ha risposto la maestra alla domanda sugli spermatozoi! ihih…

  7. tomada ha detto:

    Ma perché alle elementari le recite non si fanno più? Ai miei tempi le facevamo eccome!

  8. benzinagricola ha detto:

    Per carità, mi basta e avanza il coretto è natale e a natale si può dare di più… quanto agli spermatozoi, sarebbe un’ottima mossa.

  9. moreno9000 ha detto:

    Avranno come maestra qualche sorcina 🙂

  10. LGO ha detto:

    @OcchiDiLuna: (ciao!) Le elementari sono un vero spartiacque 😉 Dopo, non sono più nani, neanche i più bassi 🙂

    @Emily: non lo so proprio! cioè, un sospetto ce l’ho, ma forse era meglio limitarsi a gingonbels, come dicono qua.

    @Noisette: :-DDD

    @NostraProf: il testo è questo. Con tutti gli spermatozoi 😉

    @Erinni: io veramente credo che siamo in tante. Tanti 😉

    @Valengel: io ho pianto mentre cercavo di spiare in mezzo alla calca la mia figlia più grande, allora unoemezzenne, vestita da pastorella in un presepio vivente al nido. E sono stata tremendamente orgogliosa di lei quando è rimasta seduta vestita da pastorella senza mettersi a piangere come tutti gli altri, un vero talento d’attrice. Mi sono moderatamente commossa qualche altra volta, ma questa francamente era solo noiosa. Invece, i saggi di educazione motoria di fine anno sono sempre divertenti 😉
    Ma la domanda sugli spermatozoi non l’ha fatta: sarebbe stata una piccola vendetta, ma a natale siamo tutti più buoni…

    @Tomada: Bé, dipende dalla classe. Io finora sono stata fortunata 😉

    @Benzina: gli spermatozoi magari me li conservo per carnavale, quando bisogna essere un po’ perfidi 😉

    @Moreno: :-DD  (che poi dev’essere quello, il vero motivo per cui l’hanno infilata nella recita 😉 )

  11. Diamanteviola ha detto:

    Forse per te sarà un duro colpo, ma qualcuno deve pur dirtelo: in diverse scuole elementari si propongono recite di ogni tipo e in diversi perodi dell’anno…potrebbero aspettarti altri cinque anni di sofferenza e se proprio ti dice male male alle medie potrebbe partecipare a qualche bel progetto teatro…

I commenti sono chiusi.