Bilanci

Bilancio del ponte.

Relazioni di laboratorio corrette: zero.
(Ne restano quindi una sessantina da correggere, niente panico)

Rotoli di scotch ritrovati: uno.
(Dopo una ricerca di mezz’ora tra le pile di carte sul tavolo, mi sono accorta ce l’avevo proprio qui davanti. Un classico)

Figlie cadute di faccia giù dal letto nuovo appena montato: una.
(Ma sarà caduta perché il letto non ha sponde ed è oggettivamente pericoloso, oppure perché si stava sporgendo a testa in giù? Considerando che è al suo terzo tentativo di rompersi il naso, magari è la seconda).

Letti nuovi montati: due.
Librerie e armadi dei figli rimessi in ordine: due più due.
(E con questo, le stanze dei nani sono finalmente a posto. Per ora. Dopo quattro mesi di convivenza forzata, si sperimentano nuove geometrie – io gioco qui e dormo là, tu dormi con me e leggi con lei, io studio con te e caccio via lui-. Finchè dura).

Verifiche preparate: tre.
(Più altre due di matematica, vuol dire che prima delle vacanze di natale avrò duecentosessantasei compiti da correggere. Panico? Panico. Grazie Mary*. La prossima volta che sento qualcuno dire che avere venti studenti o trenta è la stessa cosa me lo mangio. Più o meno come quelli che ti dicono che avere tre figli o uno è lo stesso)

Topi passati a portar via denti caduti: uno.
(Ma c’ha impiegato due giorni, anche ‘sto dente non era mai dove doveva essere. E così GG, oltre al naso rotto, è anche senza denti. Considerato che venerdì a scuola, mentre era sotto la cattedra, nessuno sa a fare cosa, ha dato una botta sulla guancia,ed ha un lividino violaceo, sta proprio messa bene).

Tentativo di fuga: uno.
(Senza nessun successo. Come si fa a scappare di casa quando c’è un nano nudo che ti insegue perché tu gli faccia la doccia?)

Per tutto il resto, sento avvicinarsi l’ora del blog anonimo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

17 risposte a Bilanci

  1. RobertoilGrigio ha detto:

     Come si fa a scappare di casa quando lì c’è un nano nudo che ti insegue (per fare la doccia)? 

  2. utente anonimo ha detto:

    Dai non è un biliancio tanto negativo! Senz’altro meglio dei conti italiani!
    ciao extramamma

  3. utente anonimo ha detto:

    Ce lo facciamo insieme il blog anonimo?

    Mammamsterdam

  4. lanoisette ha detto:

    ieri, in giro col Metallo, ho visto un negozietto di cosine fatte a mano. avevano delle graziosissime bustine di panno lenci per il dentino, con bottone a forma di topolino!

  5. solita ha detto:

    ammmmmore
    abbiamo fatto più o meno quasi le stesse cose
    spero che almeno tu abbia potuto sfogarti con qualcuno 😉

    questa storia del blog anonimo comunitario è ganzissima , ci sto dentro anch’io!

  6. LaVostraProf ha detto:

    1) avere tre figli o uno è lo stesso, in fondo.
    2) il blog anonimo: perché, tu ti chiami davvero LGO? Uau.

  7. pontitibetani ha detto:

     blog anonimo collettivo … facciamolo!!!!!!!!!

  8. benzinagricola ha detto:

    I bambini di oggi non hanno più stile. Modestamente, io il naso me lo ruppi scendendo tre scalini tre in pietra massiggia. Con la faccia, chiaro. Verso i quattro anni.

  9. benzinagricola ha detto:

    * nella parola massiggia sostituire gg con cc… è che sto imparando a scrivere senza guardare la tastiera, chi lo sa, potrei sempre avere un futuro da segretaria.

  10. ziacris ha detto:

    il nano era nudo e tu eri biancaneve? Strane persone  frequenti

  11. emilystar ha detto:

    siiiiiiiii quoto il blog anonimo, l’unico modo x poter scrivere quello che veramente hai voglia di dire!

  12. utente anonimo ha detto:

    è un gran dilemma. fare tante verifiche o poche verifiche?
    se ne fai tante, poi stramazzi al suolo per la fatica di correggerle.
    se ne fai poche, i marmocchi non studiano una mazza, si sentono alleggeriti dall’ombra di banco del controllo e fanno casino.

    … quest’anno sto sopportando il casino…

    però sto tanto tempo con i marmocchi (quelli miei intendo)

    non si può avere tutto dalla vita.

  13. utente anonimo ha detto:

    il precedente commento era mio, cioè di oipaz…

  14. utente anonimo ha detto:

    Del bloggare anonimamente …

    LGO, ma tu più anonima di così me lo spieghi come si fa??

    Comunque, quando sarai anonima, vedi di farti riconoscere perchè io magari commento poco ma leggo sempre e non mi puoi lasciare a secco. Claro?

    Poi se tu vuoi che io faccia finta di non sapere chi è la bloggerista anonima io non ci trovo niente da ridire

    :-)))

    /graz

  15. LGO ha detto:

    @oipaz: io sto stramazzando. Per fortuna è quasi natale 🙂

  16. LGO ha detto:

    Eh, mi rendo conto che LGO non vuol dire niente, anzi, diciamocelo: mi sta pure un po’ sulle balle. Una di quelle cose che ti vengono fuori con la versione di prova, e ti restano appiccicate a lungo 😉
    Il fatto è che ci sono delle persone vere che leggono (di rado ;-)) quello che scrivo, tra cui a. il marito (:-PP), b. la MiglioreAmica (:-PP), c. l’amico d’infanzia & amico del marito (:-PP) e questo, quando vado fuori dai gangheri, mi inibisce.

  17. LGO ha detto:

    Ah, e poi la scuola. Che quello che facevo io fino all’anno scorso si faceva in dieci scuole in tutta Italia.
    Anzi, magari questo commento dovrei cancellarlo…

I commenti sono chiusi.