nun c’ho voja

No, dico.  Quale essere ragionevole, tornando a casa alle due dopo aver passato la mattina  ad estrarre impossibili triangoli e improbabili vettori  da nuvole di gesso avrebbe l’entusiasmo necessario a caricare un’altra lavatrice, raccattare ruote di lego dal divano, e convincere orsi di pezza rintanati sotto al tappeto che starsene seduti sul letto è molto più elegante, oltre a ridurre i rischi di contrarre qualche stupida virosi nanesca?
Cari letti sfatti, amati pedalini accartocciati, e tu, dolce montagna di vestiti da lavare: rassegnatevi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

20 risposte a nun c’ho voja

  1. utente anonimo ha detto:

    amen

    supermambanana

  2. Thumper ha detto:

    sì, ok, ma su base annua? ;-))

  3. pontitibetani ha detto:

    orrore ma tu che sei scienziata … percchè non inventi qualcosa di risolutivo. altro che nobel, ti facciamo una statua tutta d’oro su venere …

  4. utente anonimo ha detto:

    Brava, posso solo approvare.
    MammAm

  5. LGO ha detto:

    @supermambanana: amen!

    @thumper: purtroppo, su base annua, mi viene un monte ore altino anzichenò 😦

    @Monica: penso che la forza di gravità sia più che sufficiente. Domani butto tutto giù dalla finestra, e non ci penso più 🙂

    @MammAm: Ecco, vedi, mi sono dimenticata la mail!!

  6. LaVostraProf ha detto:

    Pensa a quando dovrai venire a casa e dovrai estrarre i vettori dai cervelli dei tuoi, di pargoli…
    Una goduria.

    (miomarito lavora con i computer, sitemi, analisi ecce. Quando viene a casa e gli dico: c’è il Pc che ha fatt… Strilla subito: non voglio sapere niente di computer quando sono a casa!!
    Io spiego grammatica e storia eccetera tutte le mattine, quando vengo a casa e un figlio dice: cì’ho l’interrogazione sull’espansione romana nel mediterraneo, subito c’è il coretto: chiedi alla mamma…

    p.s.: ma i calzini, eh, i calzini te li mangia, la tua lavatrice?

  7. Diamanteviola ha detto:

    I vestiti pazienti: sanno che comunque arriverà il loro momento…
    dobiamo pur vestirci!|

  8. Diamanteviola ha detto:

    Dunque..non farci caso! Volevo dire che i vestiti SONO pazienti… e mi sono anche mangiata una lettera. Cosa vuol dire?? Che sono troppo stanca!!!!
    Buona notte!

  9. lilavati ha detto:

    hai provato a comprarti un gatto?

  10. utente anonimo ha detto:

    La tua vena poetica non si ferma davanti a nulla! Complimenti!
    L’ultimo verso del post sta fra Manzoni, Foscolo e Leopardi.
    Scusa ma ho fretta, devo andare a stendere.
    Giorgio.

  11. Naoh ha detto:

    Io ieri sera l’ho mandata dormire lurida perché la sola idea del bagnetto mi faceva piangere…(specifico: lurida di una settimana, non lurida di un giorno. Lurida proprio).

  12. RobertoilGrigio ha detto:

    Amore di mamma ti fa fare tutto questo (e casalinghite congenita scritta nel DNA) :-))))

  13. solita ha detto:

    merda la roba in lavatriceeeeeeeeeeeeeeeeeee

    devo andare

  14. lanoisette ha detto:

    approvo in pieno.

  15. utente anonimo ha detto:

    ‘scolta Lilavati, compratelo.

    Il roomba, non il gatto.

    (Thu’)

  16. ultimoappello ha detto:

    Eh, ma, se non ci avete voglia di lavorare ditelo eh.

  17. utente anonimo ha detto:

    Anch’io non ho mai voglia di pulire, lavare, ecc. anzi è da ieri che guardo la lavatrice e le dico “dopo”.

    ciao extram

  18. cautelosa ha detto:

    Tranquilli, là in tua attesa, rimangono…

    P.S. Per Prof. Non so se sia la mia lavoatrice a “mangiare” i calzini, ma sono già a quota elevata di pedalini spaiati che attendono il compagno della loro vita. Sempre che riusciamo a ritrovarli….
    Ciao!

  19. LGO ha detto:

    @laNostraProf: bè i vettori ancora no, ma qualche area di rombo m’è già stata chiesta. Però anche il trapassato remoto di studiare…

    I calzini? La mia non solo mangia, ma dimostra un carattere volitivo e spiccate preferenze. Tipo i teneri calzini del nano piccolo 🙂

    @Viola: sono i pezzetti di lego sparsi nel corridoio a non essere pazienti, e si vendicano piantandotisi nell’alluce nel cuore della notte 😉

    @Lucia: ma dove l’hai trovato? E’ fantastico!!!
    :-))))

    @Giorgio: stendere non vale!

    @NaOH: noi la vasca da bagno non ce l’abbiamo. La doccia si fa in due minuti 🙂

    @Grigio: la casalinghite congenita? Nonono, è acquisitissima!

    @My: scappa, che aspetti?

    @Noisette: ma poi io prima o poi devo cedere 😦

    @Thu: ah, quello si chiama roomba? Io veramente preferivo il gatto 🙂

    @UltimoAppello: e mbè? Che sto facendo?

    @Extramamma: dipende da quali sono le alternative: c’è di peggio, a ben guardare…

    @Cautelosa: spiacente di deluderti. Saranno già emigrati da un pezzo 🙂
    C’è un’isola in mezzo al mar tutta piena di calzini spaiati che prendono il sole e giocano a ramino.

  20. Thumper ha detto:

    Sì, ma il gatto lascia i peli in giro, mentre il roomba li raccoglie.

    Fidati! 😉

I commenti sono chiusi.