Nel mare

Quant’è profondo il mare?
Tanto.
Da nasconderci i ricci e le stelle marine e i pesciolini colorati e anche le buste di plastica. Da metterci sotto montagne che non si possono vedere, e anche il calamaro gigante. Molti tonni come quello di Pinocchio, e perfino pesci con le zampe. Con le zampe. Non ci posso pensare.
Poco.
Pochissimo l’oceano, nulla il mare, rispetto al vuoto del cielo, quel cielo pieno di luce e di neutrini e di particelle dai nomi ridicoli e cortissimi e di lampi folgoranti.
Abbastanza però da nasconderci navi intere, toglierle di mezzo con tutto il loro carico spaventoso.
Non è una nave. E’ solo un’altra nave.
Non so che tipo rifiuti possa contenere, magari robetta a bassa attività, con tempi di dimezzamento umani. Quello che basta per qualche tumore sulle coste vicine.

Non quei bei radionuclidi che decadono in migliaia di anni che le centrali nucleari ci lasciano in regalo.
Buttiamoci anche quelli in mare, no?
Tanto, che fa?
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Nel mare

  1. lilavati ha detto:

    avrei un’idea su chi mandare a tirarla a riva…

  2. LGO ha detto:

    ho idea che sia una buona idea…

I commenti sono chiusi.